Orientamenti per la nostra comunità

Il Consiglio pastorale parrocchiale si è riunito lunedì 27 aprile u.s., con un ricco ordine del giorno. Ecco una sintesi delle cose più importanti per la vita della comunità.

Sacramenti (Prima Confessione, Prima Comunione, Cresima). Il Consiglio pastorale, seguendo anche le indicazioni delle catechiste e le indicazioni diocesane, ha rinviato a settembre la valutazione della possibilità di celebrarli entro la fine dell’anno (prima di Natale) e la definizione delle date precise e delle modalità di celebrazione, che dovrà coinvolgere la comunità. Si valuterà sulla base della situazione sanitaria e delle indicazioni che verranno dal Governo e dei nostri Vescovi.

Intanto, sino a fine maggio continua la formazione dei ragazzi della catechesi attraverso gli strumenti telematici che le catechiste stanno usando.

Attività estive. Il Consiglio pastorale apprezza la disponibilità del gruppo dei giovani e degli educatori della parrocchia per elaborare, al posto del grest e dei campiscuola, una serie di attività di aggregazione, di gioco e di formazione per i ragazzi durante l’estate. Non essendo ancora chiara la possibilità e le modalità, affida ai giovani e agli educatori la cura della informazione e della elaborazione delle possibili proposte da attuare nei mesi estivi, con il criterio di rispettare con precisione le norme civili ed ecclesiali che saranno adottate e quello di esplorare la possibilità di collaborazione con le altre realtà educative del quartiere.

Festa di S. Agostino. Poiché anche per la possibilità di vivere la Festa del Patrono nelle modalità di sempre regna l’incertezza, il Consiglio pastorale (che non ha potuto svolgere il previsto itinerario di riflessione sulla organizzazione della Festa), si orienta a celebrare il Patrono nella dimensione liturgica, eventualmente proponendo nei giorni della festa qualche segno di visibilità della celebrazione. Quanto alla dimensione aggregativa e di spettacolo e di gastronomia, non è possibile dare vita alla organizzazione nel momento attuale. Il Consiglio proverà a vedere nei giorni immediatamente precedenti, a seconda della situazione sanitaria, la possibilità di proporre una qualche forma semplice di aggregazione.