S. Natale 2015

Caro Gesù,
per protestare con questo mondo
che non sa più amare,
ti prego anche tu non scioperare.
Sciopera il manager e l’impiegato,
l’operaio e l’avvocato;
per la crisi del lavoro ed il crollo del mercato.
Certo qui l’amore manca
e la terra è tanto stanca.
Se avesse soltanto un tuo sorriso
si muterebbe in paradiso.
Tu Gesù che stai a sentire,
ti prego, affrettati a venire
per portare la speranza
e un pochino di pazienza
Dona la forza a tanta gente
di essere più riconoscente,
sarà più sereno il domani
se tutti i popoli si stringono le mani.
Buon Natale a tutti!

Renato Veronesi