Indicazioni Caritas per aiutare il popolo Ucraino

Comunicato della Caritas diocesana – 3 marzo 2022

Carissimi,
in questi giorni stiamo pregando incessantemente per la pace in Ucraina. In modo particolare ieri, Mercoledì delle Ceneri, abbiamo digiunato e celebrato insieme secondo le intenzioni del Santo Padre Francesco facendo nostre anche le sollecitazioni della Segreteria Generale della CEI che ci invita insieme alla preghiera, a “sostenere la raccolta fondi, avviata da Caritas Italiana, per far fronte ai bisogni immediati delle popolazioni vittime del conflitto, chiamando anche alla prossimità con le sorelle e i fratelli ucraini che sono nel nostro Paese”.
Nella nostra Diocesi questo appello non è rimasto disatteso, anzi si è assistito ad una gara di solidarietà e vicinanza alla comunità cattolica della Chiesa ucraina di Santa Maria dei Servi a Ferrara, da cui sono partiti tantissimi beni di prima necessità per quelle terre martoriate.
Attualmente la Caritas Diocesana, in sintonia con quella Italiana, non organizza raccolte e invii di beni di prima necessità o medicinali, ma ci invita alla solidarietà in due modi specifici: 


1- una raccolta fondi sul Conto Corrente IT 15 E 05387 13005 000002957007, BPER AG. 4 di Ferrara Corso Martiri della Libertà, intestato a CARITAS DIOCESANA DI FERRARA – COMACCHIO con causale “Emergenza Ucraina”.


2- un aiuto per l’allestimento di una struttura di accoglienza delle famiglie (nuclei monogenitoriali di mamme con bimbi) in fuga dalla guerra. 
Nello specifico, infatti, mancano ancora molte cose per rendere operativa questa casa.
Di seguito l’elenco di ciò che serve:

  • 3 frigoriferi (solo prodotti nuovi)
  • 2 lavatrici (solo prodotti nuovi)
  • letti a castello in ferro
  • 1 tavolo per sala comune + 1 tavolo per la cucina
  • armadi da 90 cm di larghezza (gli spazi non sono molto ampi)
  • sedie, una quindicina tutte uguali
  • 1 scaffalatura a muro in ferro  
  • 20 materassi ignifughi (prodotti nuovi)
  • piatti, bicchieri, posate e tazze (solo prodotti nuovi)
    L’importanza che i prodotti destinati alla struttura di accoglienza siano nuovi, risiede nel fatto che, trattandosi di una comunità di persone con minori a carico, occorre prima di tutto garantirne le fondamentali norme di sicurezza e sanità.
    Un grazie di cuore a tutti coloro che in qualche modo ci vorranno aiutare.

Riferimento Caritas Diocesana
Direttore Paolo Falaguasta
Caritas Diocesana di Ferrara – Comacchio
Via Brasavola 19
44121 Ferrara
Tel. 0532 740825
http://www.caritasfe.it

Dalla Caritas diocesana viene anche l’urgentissimo appello a trovare soluzioni abitative per i profughi ucraini che arriveranno: https://www.caritasfe.it/cercasi-appartamenti-profughi-ucraini/