Gimi a Forno di Zoldo 7

#FornodiZoldo

17 luglio 2018
Siamo già all’ultimo giorno di questo camposcuola; la giornata si è svolta in modo abbastanza normale: 8.15 sveglia, colazione e servizi in casa (refettorio, primo piano, salone ed esterni, piano terra). Alle 10.00 ci siamo riuniti per la preghiera e per introdurci all’attività di oggi: il tema era “Esci allo scoperto – il discernimento con e nella comunità”.
Il brano biblico che ha guidato la giornata era tratto dalla Prima lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicesi (5, 12-22). Oggi, però, abbiamo avuto un amico d’eccezione che ci ha accompagnato nella nostra attività: sant’Agostino! La riflessione si è articolata attorno al tema della comunità e come questa può svolgere un ruolo importante nel discernimento personale. Così è avvenuto anche per sant’Agostino: nel suo percorso di conversione, un ruolo determinante ce l’ha avuto proprio la comunità; dall’iniziale sua confusione nella ricerca della verità, il Signore parla alla sua coscienza complicandogli ancora di più la vita. Il suo cammino trova una svolta quando decide di confrontarsi con chi è più avanti di lui nel cammino della fede, e quindi l’amico Alipio, la madre Monica e il vescovo Ambrogio. Così avviene anche per ciascuno di noi: nel profondo abbiamo tutti delle domande a cui cerchiamo risposta e per questo è importante che ci facciamo aiutare da persone più avanti di noi nel cammino.
Il pomeriggio è trascorso tra giochi e preparazione della serata nella quale ognuno di noi aveva la possibilità di organizzare qualche gioco da proporre al gruppo. La serata si è conclusa con la consegna delle coccarde: da “Mr. Ricciolino attraente” a “Miss Treccia bionda” per poi passare a “Mr. Fidanzato single” e finire con “Miss Occhioni belli”.
Alla fine della cena abbiamo ringraziato le nostre favolose cuoche con un piccolo pensierino…
Domani ci aspettano grandi pulizie… quindi, andiamo a letto!